CAD-GIS 2017-09-23T11:17:25+00:00

Sistema Informatico Territoriale

Quando si parla di SIT – Sistema Informatico Territoriale –non si parla esattamente di un’applicazione software, ma di un insieme di componenti che, assemblati nella maniera opportuna, danno vita al sistema informativo. Tali componenti sono:

  • Dati opportunamente raccolti, catalogati e referenziati geograficamente;
  • Strutture hardware e software adeguate all’applicazione;
  • Procedure che garantiscono un flusso costante di dati “certificati” e “aggiornati”;
  • Tecnici che effettuano la manutenzione dei dati e che interpretano e valutano informazioni e risultati.

L’utilizzo di un SIT come supporto all’intero processo di pianificazione territoriale è notoriamente in grado di garantire una maggiore velocità nello sviluppo dei processi decisionali e nello stesso tempo offre la possibilità di esaminare in maniera più agevole una moltitudine di aspetti aventi rilevanza territoriale.
Gli strumenti posti a disposizione da un SIT consentono, infatti, di:

  • raccogliere ed organizzare una grande mole di informazioni aventi rilevanza territoriale e provenienti dalle fonti più varie;
  • sintetizzare, tramite opportune procedure di elaborazione,
  • le diverse informazioni in modo da realizzare dati più facilmente utilizzabili;
  • derivare nuovi dati dall’incrocio di quelli esistenti;
  • selezionare, nel rispetto degli obiettivi che il pianificatore pone, le informazioni ritenute fondamentali;
  • fornire in maniera rapida ed efficace i risultati ottenuti sotto forma sia grafica che tabellare, anche con riferimento ad una molteplicità di scenari;
  • verificare agevolmente la congruità di piani e progetti rispetto alle principali caratteristiche del territorio.

La particolarità di uno strumento GIS è quella di poter rappresentare, gestire ed analizzare anche la componente geometrica della banche dati gestite nel sistema. La gestione delle informazioni geometriche è tipicamente assegnata al personale tecnico che deve tuttavia maturare la capacità di gestire tali rappresentazioni grafiche non solo per il loro aspetto (come tipicamente avviene nelle applicazioni CAD), ma per l’intero valore informativo che tali Oggetti Territoriali portano con se (cioè la gestione completa della banca dati a cui l’oggetto appartiene).

Un Oggetto Territoriale diventa l’elemento più efficace a rappresentare la realtà in un sistema informatico. Un software GIS è in grado di valutare questo oggetto, sia singolarmente che nel quadro delle relazioni con gli altri oggetti che lo circondano.

I campi di applicazione dei Sistemi Informativi Territoriali sono molteplici, ed abbracciano una vasta gamma di problematiche. Tra le più comuni implementazioni citiamo:

  • attività di pianificazione urbana e territoriale, PRG e piani attuativi;
  • attività amministrative e gestionali delle PA (gestione della toponomastica, rilascio delle concessioni edilizie, gestione dell’anagrafe, delle utenze, ecc.);
  • gestione e manutenzione di reti tecnologiche (acqua, gas, pubblica illuminazione, fognature, viabilità su rotaia e su strada, ecc.);
  • applicazione delle scienze ambientali in campo ecologico e forestale;
  • gestione del patrimonio immobiliare;
  • attività di geo-marketing e marketing territoriale; ecc….

LA PUBBLICAZIONE DEI DATI

Attraverso software open source lato server e client è possibile senza nessun costo delle licenze procedere alla pubblicazione di dati attaverso un’interfaccia web eventualmente personalizzata in funzione alle esigenze del cliente. 
Il fabbisogno formativo
Nell’ambito di un Sistema Informativo Territoriale si sviluppano varie esigenze formative in funzione del ruolo che il singolo soggetto svolge. Tra le principali funzioni riportiamo:
  • Attività di progettazione / pianificazione: viene sviluppata dai tecnici che attraverso strumenti di editazione che creano o modificano banche dati territoriali. Per tali esigenze gli utenti devono avere capacità di utilizzo di strumenti CAD e GIS che consentano la costruzione di nuove banche o la modifica di esistenti mantenendo inalterato lo schema topologico di base per consentirne una corretta gestione futura.
  • Attività di analisi e ricerca: viene sviluppata da tecnici qualificati che sanno utilizzare le tecniche di analisi spaziale permesse dalla varie tecnologie GIS per organizzare nuovi modelli dati partendo da informazioni prodotte da vari soggetti (regione, provincia, autorità di bacino) con l’intento di dare risposte o supporto alle attivit� decisionali
  • Attività di gestione: sono quelle attività che consentono il mantenimento nel tempo delle banche dati organizzate attraverso le attività operative quotidiane (manutenzioni, interventi, autorizzazioni, ecc.). Tali attività possono essere svolte non solo da tecnici qualificati ma da tutti gli operatori che vengono in contatto con le banche dati.

Piani attuativi

La nostra conoscenza di strumenti e applicativi GIS ci permette di fornire una consulenza specifica nei settori della pianificazione territoriale ai professionisti del settore.

  • Realizziamo elaborazioni GIS per piani attuativi
  • Realizziamo elaborazioni GIS per i PRG
  • Ricerche analisi ed elaborazioni specifiche
  • Pubblicazione dei PRG sul web o sito del Comune
  • Applicazioni e servizi specifici per gli uffici tecnici comunali

Normativa di riferimento REGIONE UMBRIA
L.R.  N. 27 DEL 24-03-2000 link

«Piano Urbanistico Territoriale»
L.R.  N. 1 DEL 18-02-2004 link

«Norme per l’attività edilizia»       
L.R.  N. 21 DEL 03-11-2004 link

«Norme sulla vigilanza, responsabilità, sanzioni e sanatoria in materia edilizia»
L.R.  N. 11 del 10/02/2005 link

concernente le norme in materia di governo del territorio relative alla pianificazione urbanistica comunale definisce anche in quale formato devono essere trasferiti gli elaborati da pubblicare nel BUR.
Delibera del 25 gennaio 2006 n°102 link
vengono definiti gli indirizzi per l’acquisizione della cartografia e per la informatizzazione dei PRG e dei piani attuativi in formato numerico georeferenziato.
L.R.  N. 13 del 26 giugno 2009 link
“Norme per il governo del territorio e la pianificazione e per il rilancio dell’economia attraverso la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente”
Regolamento Regionale N.7 del 25 marzo 2010 link
Regolamento Regionale sulla disciplina del Piano comunale dei servizi alla popolazione, delle dotazioni territoriali e funzionali minime degli insediamenti e delle situazioni insediative ….. (Norme in materia di governo del territorio: pianificazione urbanistica comunale.)
DOCUMENTO “Specifica tecnica di richiesta dati ai Comuni per l’inserimento dei PRG comunali nel Modulo Urbanistica”ink

NORMATIVA GENERALE

D.L. 7 marzo 2005, n. 82 – Codice dell’amministrazione digitale, link
DIRETTIVA 2007/2/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 marzo 2007 che istituisce un’Infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea (Inspire) link
REGOLAMENTO(CE) N. 1205/2008 della Commissione del 3 dicembre 2008 recante attuazione della direttiva 2007/2/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quantoriguarda i metadati, link
D.L. 27 gennaio 2010, n.32.Attuazione della direttiva 2007/2/CE, che istituisce un’infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunitàeuropea (INSPIRE). link
DECRETO 10 novembre 2011 Adozione del Sistema di riferimento geodetico nazionale.link

Link utili

Italia

www.pcn.minambiente.it/PCN Il Portale Cartografico Nazionale
www.amfm.it Automated Mapping / Facilities Management / Geographic Information Systems (attuale GITA)
www.labsita.org Laboratorio di Sistemi Informativi Territoriali ed Ambientali
direttiva 2007/2/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 marzo 2007 che istituisce un’Infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea (Inspire)
http://geodati.gfoss.it/
Geodati delle Regioni italiane Una tabella riassuntiva dei geodati resi disponibili dalle Regioni italiane attraverso i siti web.
www.rigacci.org/wiki/doku.php/tecnica/gps_cartografia_gis/start Una buona collezione di dati sull’Italia: geocaching, coordinate dei comuni italiani, confini amministrativi delle regioni.
http://indicatori.arpa.veneto.it/portale Rapporto sugli Indicatori Ambientali del Veneto, edizione 2008, in pubblico dominio.
http://www.geologia.com/index.php (qui è possibile scaricare la versione free del software CartLab1 per trasformare le coordinate geografiche (latitudine, longitudine, altezza ellissoidica) nelle corrispondenti coordinate piane (Nord, Est, quota ellissoidica)
http://www.igmi.org/forgis/index.php (Istituto geografico Militare- Ente cartografico dello stato)

Europa

http://inspire.jrc.ec.europa.eu INSPIRE DIRECTIVE
www.eurogi.org european umbrella organization for geographic information
http://en.giswiki.org/wiki/Category:Europe

Mondo

www.openstreetmap.org – il ben noto progetto collaborativo di creazione, condivisione e libera distribuzione di dati geografici.
www.geotorrent.org Questo sito raccoglie molti tipi di dati geospaziali condivisi, incluse foto aeree e satelitari, in formato ECW o JPG2000 (es: European Landsat Mosaic, World Landsat 742)
http://earth-info.nga.mil/gns/html/ (places)
http://glcf.umiacs.umd.edu/index.shtml LandSat/MODIS/SRTM
www-gvm.jrc.it/glc2000/ Global Land Cover 2000
https://zulu.ssc.nasa.gov/mrsid/ World Landsat Mosaic 1990/2000
www.ngdc.noaa.gov/mgg/shorelines/data/gshhs/ Dataset globale delle linee di costa
http://en.giswiki.org/wiki/Category:World
http://aprsworld.net/gisdata/world/ Confini nazionali – 2002
Una review sui DEM globali – Articolo su FreeGIS-Italia.org

Server WMS

www.skylab-mobilesystems.com/en/wms_serverlist.html Lista di server WMS
http://mapserver.gdf-hannover.de/cgi-bin/grassuserwms?REQUEST=GetCapabil… GetCapabilities del server WMS di GRASS
www.refractions.net/white_papers/ogcsurvey OGC Web Services List
http://docs.codehaus.org/display/GEOS/Available+WMS+and+WFS+servers GeoServer list of available web services
http://wms-sites.com/catalog
http://geoportale.blog.planetek.it/cosa-si-trova GEOportale
http://www.sardegnageoportale.it/ Server wms Regione Sardegna